Blog

Condividere conoscenze

La Comunicazione Nonviolenta – CNV è, in sintesi, uno strumento di comunicazione che ci permette di connetterci empaticamente gli uni con gli altri; fu ideata negli anni ‘60 dallo psicologo statunitense Marshall Bertam Rosenberg (1934-2015).

Egli è stato il fondatore e direttore dei Servizi Educativi per il Centro per la comunicazione nonviolenta CNVC, organizzazione internazionale non-profit.

La CNV ci invita a connetterci con noi stessi e con gli altri al fine di creare spazi di connessione di reciproca fiducia e di educazione reciproca.

Cosa ci insegna la CNV:

  • a risolvere i propri conflitti interiori e interpersonali
  • a chiarire ciò che stiamo osservando, quali emozioni proviamo
  • cosa vogliamo chiedere a noi stessi e agli altri senza provocare sensazioni di frustrazione rabbia o sensi di colpa.

Quando possiamo usare la CNV:
Quando vogliamo portare maggiore chiarezza e presenza

  • in noi stessi
  • con le persone il cui comportamento non è in armonia con i nostri valori(relazioni fra amici o in ambito famigliare)
  • nell’ambiente in cui lavoriamo(nelle scuole fra insegnanti e studenti, al lavoro sia fra colleghi oppure fra datore di lavoro e dipendenti)

Come opera la CNV?
La Comunicazione Nonviolenta opera seguendo due aspetti fondamentali:

  • Auto-empatia, l’ascolto di se stessi che può avvenire in maniera silenziosa o verbale. Significa Osservare o Esprimere le nostre osservazioni, sensazioni, bisogni al fine di comunicare come stiamo, senza incolpare o criticare noi stessi
  • Empatia, ascolto dell’altro. Si tratta di un ascolto attivo, che focalizza l’attenzione ai sentimenti e ai bisogni del nostro interlocutore, mostrando la nostra comprensione, senza muovere critiche o avanzare pretese

La Comunicazione Nonviolenta viene detta anche Comunicazione Empatica o Linguaggio Giraffa.
Rosenberg ha preso come simbolo la giraffa in quanto è il mammifero terreste con il cuore più grande.


  • 195
  •  
  •  
  •  
cnv e webdesigner